Chi Siamo

logo2016-definitivo-600x370

 

La Costola Rosa, è un’opera di evangelizzazione dedicata al Cuore di Maria, nata da un’ispirazione che ho sentito durante un ritiro a Medjugorje: “aiutare le donne”. Oggi siamo chiamate a ricoprire numerosi ruoli in famiglia, al lavoro, nella società, e lottiamo ogni giorno per conciliare i tanti impegni. In un mondo sempre più confuso e fuorviante, rischiamo di perdere di vista la nostra vera femminilità che non si riduce, come vorrebbero farci credere, all’esteriorità: un bel corpo, un seno prominente, o un viso a prova di tempo; ma è l’armonia di quei doni che ci caratterizzano e, trovano la loro massima espressione nella nostra capacità di accogliere l’altro.

Penso poi a quante di noi fanno i conti con la sofferenza di una malattia, il dolore di una separazione, la perdita lacerante di un figlio, la ferita di una gravidanza rifiutata o di una violenza subita, spesso purtroppo, dentro le mura di casa. Ma non solo le donne messe a dura prova dalla vita, anche quelle che apparentemente hanno tutto ma avvertono un gran vuoto dentro di se, un’assenza. E ancora le ragazze colpite da gravi disagi interiori, spesso a causa di genitori sempre più assenti o separati, che finiscono nell’anoressia, nella bulimia o addirittura al suicidio.

L’intento della Costola Rosa è aiutare le donne a fare l’esperienza dell’amore di Dio. E tutte le nostre iniziative: i pellegrinaggi, le interviste, i cenacoli con Maria, gli incontri di formazione, perseguono questo scopo; sperimentare il Suo amore gratuito che ci guarisce, ci libera, donandoci la consapevolezza di essere profondamente amate senza condizioni e compromessi. Penso che per quante attenzioni possiamo ricevere da un buon genitore, da un amico, dal proprio amato, da un figlio, restino sempre dei vuoti insaziati.

Gesù, se noi gli permettiamo di entrare nel nostro cuore, può colmare nella totalità i nostri bisogni, sanare le nostre ferite, insegnarci a perdonare e perdonarci, e donarci un benessere interiore senza eguali. Lui è il segreto della nostra vera felicità, e Maria la strada più sicura e veloce per arrivare a Gesù. Lei, la donna per eccellenza, il nostro modello di riferimento: coraggiosa, paziente, concreta, dolce, accogliente che ha creduto, sperato e amato nonostante i tanti momenti difficili della sua vita terrena.

Perché le donne? Siamo il collante della famiglia e della società, “siamo chiamate a collaborare a dare la vita in tutti i modi possibili: generare, sostenere, ascoltare, incoraggiare figli della carne e non” (Costanza Miriano). E abbiamo una straordinaria influenza positiva o negativa sull’uomo: fidanzati, mariti, figli. “Sono principalmente le donne a trasmettere la Fede” sottolinea papa Francesco, citando la seconda Lettera di San Paolo, che ricorda al discepolo Timoteo che la sua schietta fede è un dono ricevuto dallo Spirito Santo tramite sua nonna Loide e sua mamma Eunice.

D’altronde quella che ci ha portato Gesù è una donna. E’ la strada scelta dal Signore. Lui ha voluto avere una madre: anche il dono della fede passa per le donne, come Gesù per Maria. Dio ci ha donato il carisma di saper trasmettere la Fede, attraverso l’esempio, la preghiera, e soprattutto l’amore. Vogliamo risvegliare in noi donne la coscienza di questo dono, che si custodisce ravvivandolo, giorno dopo giorno, per poi trasmetterlo agli altri. La Costola Rosa quindi è rivolta alla donna, ma non siamo il fine ultimo, bensì il mezzo, lo strumento, per operare il bene, a cominciare dalla nostra famiglia, e poi negli ambienti dove lavoriamo, che frequentiamo. Guardiamo a Maria che ha dedicato tutta la sua vita terrena, e non solo, ad un servizio d’amore per gli altri.

Simona